Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformitá alla relativa PRIVACY POLICY
(clicca su questo messaggio per chiuderlo e confermarne la lettura)
LA NOSTRA STORIA
#rugbylume


Il rugby arrivó a Lumezzane nel lontano 1964 quando un grande amante della palla ovale, il professor Bruno Menta, chiamato ad intervenire in una serie di incontri culturali e sportivi voluti dal curato della parrocchia di S. Apollonio, don Giacomo Mognetti, lanció l'idea di formare una squadra di rugby. E detto, fatto. Da un dibattito sportivo nacque la convinzione che era arrivato il tempo di "tentare” quello sport che, correttamente praticato, poteva essere motivo di crescita umana della gioventù locale, tanto amata dal Professor Menta. Una gioventù che ad oggi ha tracciato un solco indelebile nella storia sportiva di Lumezzane, forgiando una delle realtá storiche della palla ovale bresciana e lombarda, seconda per anzianitá solo al Rugby Brescia. Figura emblematica del Club RossoBlu è l'attuale presidente Ottorino Bugatti, che tra i fondatori del sodalizio si cimentó per svariati anni come giocatore e capitano, per poi passare alla dirigenza dove ancora oggi è fortemente presente. Le prime stagioni sportive furono davvero dif cili e dure anche perché in quel periodo, data l'impossibilitá di essere inseriti nei campionati organizzati dal comitato Lombardo, il Lumezzane fu af liato al comitato Veneto, regione che ai tempi era considerata l'accademia del rugby. Questa esperienza tutta in salita contribuì a dare la scossa alla societá che si dovette subito confrontare con realtá più strutturate. In seguito a questa provante iniziazione sui campi di gioco prese corpo il mito dei guerrieri della squadra rossoblu che, pur acerbi nella parte tecnica, sopperivano a queste carenze con grande grinta ed agonismo sul campo. Queste qualitá sono ricordate nel lm «Asini» di Bisio del 1999, dove il più grande timore per un rugbista era di venire al Rossaghe a giocare: il campo valgobbino era infatti considerato il nido delle aquile. In questi anni di attivitá, il Rugby Lumezzane vanta la promozione e la permanenza nel campionato di serie B dal 1981 al 1985. Il 2003 fu l'anno di ritorno in serie B dei RossoBlu che mantengono la categoria no al campionato 2011- 2012. Nove lunghi anni in cui la squadra ha s orato anche la promozione in Serie A, confermandosi come una realtá degna di puntare all'alto livello nazionale. Dalle la del Lumezzane sono infatti usciti atleti che hanno giocato nei campionati di categoria



seguici su: