Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformitá alla relativa PRIVACY POLICY
(clicca su questo messaggio per chiuderlo e confermarne la lettura)
NEWS
#rugbylume
La mischia non trema: il 10 giugno aiutiamo le popolazioni colpite dal sisma
30 Maggio 2017 - Notizie Generali

Sebbene le TV abbiano spento le loro telecamere, l'emergenza non è ancora finita. Le popolazioni colpite dallo sciame sismico che si è abbattuto sulle Marche lo scorso inverno vivono tuttora in container, in un contesto di profondo disagio, di assenza di certezze per il loro futuro e di forte indigenza. Per questo il Rugby Lumezzane, con la preziosa collaborazione del Comitato Spiedo Solidale (composto da Gruppo Alpini di Sarezzo, GAIM di Lumezzane e Oratorio e Associazione Andersen di Gardone Valtrompia) e il patrocinio dei Comuni di Lumezzane, Gardone Valtrompia e Sarezzo, ha organizzato un torneo triangolare Under 16 al quale, oltre alla formazione di casa, prenderanno parte i pari età del Rugby Franciacorta e del Rugby Ascoli Piceno, tra le città più colpite dal terremoto. 

La manifestazione si terrà sabato 10 giugno, con inizio alle 16,30, presso lo stadio Rossaghe di Lumezzane. A seguire, il terzo tempo: uno spiedo solidale cucinato dalle associazioni partner, con musica e stand gastronomici verranno allestiti presso il piazzale antistante la sede del Rugby Lumezzane (via Brescia, 41 - Lumezzane).

«Il rugby che, da oltre 50 anni, la nostra società insegna e diffonde è imperniato e legato indissolubilmente a valori sociali e aggregativi - spiega il presidente del Rugby Lumezzane, Ottorino Bugatti - ed è per questo che non abbiamo potuto che decidere di mettere con passione in campo le nostre energie in questo progetto che concederà ai giovani ragazzi partecipanti la possibilità di vivere un?esperienza lontana delle terribili condizioni alle quali sono costretti da mesi».

Sono attese a Lumezzane, infatti, 50 persone da Ascoli Piceno e comuni limitrofi - i giovani giocatori, i loro accompagnatori e le rispettive famiglie - che verranno interamente ospitate in strutture alberghiere della zona grazie al ricavato della cena aperta a tutti che rappresenterà la conclusione della competizione sportiva del pomeriggio. 

Sin dall?inizio dell?emergenza, il Comitato Spiedo Solidale ha iniziato la propria attività di supporto, identificando con la collaborazione di una cooperativa locale le reali e singole esigenze di ciascuna famiglia colpita dal sisma (qui la pagina Facebook che riassume le iniziative sino ad ora condotte) e proprio grazie alla conoscenza di un giovane giocatore marchigiano è nata l?organizzazione di questo torneo. 

«Nessuno parla più del dramma del terremoto che ha colpito le regioni del centro, ma c'è un popolo che vive tuttora l'immagine costante di macerie che non vengono spostate, che impediscono anche solo di immaginare una ricostruzione - ha affermato Gianpietro Brunelli, presidente del Comitato -. Noi non raccogliamo solo i fondi, li utilizziamo in maniera mirata, trasportando i materiali sul posto».