Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformitá alla relativa PRIVACY POLICY
(clicca su questo messaggio per chiuderlo e confermarne la lettura)
NEWS
#rugbylume
U18: buona la prima contro la Bassa Bresciana. E domenica big match al Rossaghe
14 Maggio 2018 - Notizie Generali

Un match dagli alti contenuti agonistici a causa di una posta in palio davvero importante è andato in scena sul campo della Bassa Bresciana Rugby. I gladiatori dell'Under 18 guidati da Pierangelo Ceretti e Nicola Letinic hanno superato i padroni di casa con il punteggio di 12-7. Ora l'appuntamento si sposta alla prossima domenica quando, sul sintetico del "Rossaghe", con gara 2, si giocherà per l'accesso al girone Elite di Under 18.

A Leno, il match ha evidenziato un sostanziale equilibrio delle forze in campo, come previsto dai tecnici rossoblu durante la settimana di preparazione. A complicare lo svolgimento dell'incontro anche un clima fortemente variabile, culminato con un violento acquazzone che ha colpito la parte centrale del match, condizionando inevitabilmente arbitraggio e trasmissione del pallone. Il Rugby Lumezzane ha però colto un successo esterno di maturità, riuscendo a mantenere a distanza di sicurezza gli avversari e a farlo nonostante i tre - inusuali - cartellini gialli che sono stati mostrati ai rossoblu Marco Pasqua, Firmo e Ferrazzi. 

Il match è iniziato sotto il segno degli ospiti che già al 5' del primo tempo andavano in meta con Cantoni. Il perfezionamento dalla piazzola di Pini portava il vantaggio sul 7-0. Gli avversari accusavano il colpo e reagivano immediatamente. All'11, infatti, il centro Zucchelli portava i conti in pari e la frazione, condizionata dal meteo, si concludeva in perfetta parità per 7-7.

Anche la ripresa ricalcava l'andamento dei primi 40 minuti, con il Lume che entrava in campo determinato e con una straordinaria voglia di vincere. La prova giungeva puntuale al 9', con la meta del 12-7 schiacciata da Giori. La Bassa Bresciana tentava continuamente di portarsi davanti, ma una difesa matura da parte del Rugby Lumezzane impediva la concretizzazione degli sforzi dei padroni di casa. 

"Era un campo difficile contro una squadra completa - commenta al termine coach Ceretti - che ben conoscevamo dato che l'abbiamo incontrata in campionato. La Bassa Bresciana è una formazione al nostro medesimo livello, pertanto la partita è stata tesa ed equilibrata. Il rammarico è che la qualità del gioco sia stata condizionata dal meteo, peggiorato con il passare dei minuti. Il temporale nella parte centrale del match ha anche reso disomogeneo il metro arbitrale che non ha agevolato la continuità del gioco. Tre cartellini gialli per noi hanno certamente influito, dato che attorno al quarto d'ora della ripresa ci siamo trovati con due giocatori in meno. Queste sanzioni mi hanno stupito dato che in tutto il campionato siamo stati puniti con un solo cartellino giallo ed un rosso. Ciononostante, la determinazione della squadra ha impedito che l'inferiorità numerica avesse riflessi sul tabellone e proprio questa tenacia incarna l'imprinting di questa squadra. Quando, infatti, ho conosciuto a settembre il gruppo già avevo compreso quanto il loro carattere deciso fosse la caratteristica principale dell'organico, mai propensa ad arrendersi in tutte le partite. Dal punto di vista tecnico, la difesa in particolare, oltre ad essere stata determinata, è stata ordinata e disciplinata, consapevole del momento in cui aggredire e quello in cui, invece, temporeggiare. Un aspetto sul quale abbiamo lavorato e i risultati visti in campo ci hanno reso molto soddisfatti. In particolare sottolineo la prestazione della linea dei trequarti che è quella prevalentemente impiegata nella difesa nello spazio aperto. Ora pensiamo al ritorno che, di fatto, affronteremo in perfetto equilibrio dato che lo score dell'andata evidenzia uno scarto molto limitato. Dalla nostra avremo certamente il fattore campo che sfrutteremo al massimo delle nostre possibilità". 

Fiorenza Bonetti
Ufficio Stampa Rugby Lumezzane