Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformitá alla relativa PRIVACY POLICY
(clicca su questo messaggio per chiuderlo e confermarne la lettura)
PROGETTO SCUOLA
#rugbylume
Le origini del moderno e odierno progetto scuola del A.S.D. Rugby Lumezzane sono da ricercare attorno agli anni '90, quando un gruppo di appassionati e volenterosi ex Rugbisti si approcciava alle scuole presenti sul territorio Lumezzanese nella speranza di trasmettere quella passione che a loro volta avevano scoperto a cavallo degli anni '70 con l'obbiettivo di divulgare uno sport che a quei tempi pochi ancora conoscevano sul nostro territorio.

Tra i pionieri di quel periodo possiamo ricordare Edoardo Manini e Vincenzo Betti che furono tra i primi a calcare le aule scolastiche. Intorno all’anno 2000 troviamo Ruggero Zobbio che insieme a Nevio Pasotti e Sergio Finanzini inizia ad esplorare i paesi confinanti (Sarezzo tra i primi delle lista), mettendo le basi di quello che é oggi la proposta del nostro Club che ha alla guida da sempre il nostro instancabile Ottorino Bugatti.

Non dimentichiamo inoltre la figura di Claudio Zanchigiani e di Gosling Mike che nel 2012, prima di prendere le redini della prima squadra, é partito dal progetto "scuole e giovani" proponendo nuove tecniche anglosassoni che hanno avuto enorme successo.

Oggi la guida del progetto é affidata a Francesco Filippini che segue e coordina uno staff composto da giovani educatori Laureati in scienze motorie che oltre a seguire le attivitá nelle scuole, anche materne, rientrano per scelta della nuova gestione nell’organico "educatori allenatori" del Mini Rugby e nel settore Propaganda seguendo bambini dai 5 anni fino ai 16.

il progetto scuole vanta la collaborazione di circa 20 istituti che operano in buona parte nella Val Trompia,sullo storico territorio Lumezzanese e anche in Valle Sabbia.

Il nostro obiettivo é raggiungere 1000 ore annuali di "motoria” all’interno degli istituti.

Durante l’anno scolastico coinvolgiamo i vari Istituti che aderiscono al Progetto con iniziative che spaziano dall’avviamento al gioco del rugby, all'istituzione di Gruppi Sportivi Scolastici per concludersi con competizioni da giocarsi presso lo stadio di Rugby Lumezzane.

Il progetto scuole é a stretto collegamento con il "progetto Motoria", voluto fortemente dalla nuova gestione manageriale e studiato dal nostro organico di laureati per migliorare la motricitá dei ragazzi. Anche questa attivitá viene proposta nelle scuole in base all’etá del ragazzo-ragazza con cui ci si confronta.

Lo Scopo dei progetti é quello di promuovere e sviluppare la personalitá dei nostri giovani attraverso la pratica del rugby nella nostra provincia, formando un atleta completo e consapevole delle proprie capacitá. Siamo certi che i ragazzi e le ragazze possano identificarsi nei valori e nello spirito di questo gioco di squadra, duro ma leale, nel rispetto di se stessi, delle regole e degli avversari.

Il Rugby come scuola di vita.


ASD Rugby Lumezzane una volta raggiunto accordo con un istituto:
  • Presenta, sulla richiesta, il progetto al direttore scolastico ed ai docenti coinvolti.
  • Tiene interventi di supporto ai docenti nelle ore di educazione motoria e nei laboratori pomeridiani di rugby.
  • Mette a disposizione degli alunni gli impianti ed i materiali sportivi del club.
  • Manda lo staff tecnico del club, quindi allenatori qualificati con competenze anche scolastiche.
  • Crea degli incontri didattici tra le scolaresche e gli esponenti del club (atleti, allenatori o dirigenti).
  • Disponibilitá di poter svolgere presso la Vostra scuola un aggiornamento per i Vostri docenti riguardo la motoria.
  • Da l’accesso gratuito allo stadio ai Vostri studenti e docenti in occasione delle partite ufficiali dell’ ASD Rugby Lumezzane.
  • Fa pervenire alle scuole il programma dei campionati ad inizio anno scolastico.
  • Organizza incontri sportivi tra istituti scolastici presso le nostre strutture sportive.
  • Dota tutte le scuole dei supporti per l’organizzazione delle attivitá (Planning, CD, calendari, volantini).
  • Organizza prima dell’inizio dell’anno scolastico, durante e prima delle vacanze, incontri con i docenti per pianificare la stagione scolastica successiva.
  • Da una valutazione, come da schede allegate e su richiesta dei docenti, degli atleti che partecipano al Gruppo Sportivo Scolastico.
Gli Istituti Scolastici si devono impegnare a:
  • Organizzare incontri didattici tra le scolaresche e gli esponenti del club.
  • Partecipare almeno due volte per anno scolastico ai tornei organizzati dal club con il proprio Gruppo Sportivo Scolastico (facoltativo).
  • Creare un Gruppo Sportivo Scolastico di almeno 12/15 alunni, poiché con numeri inferiori non si realizza un percorso formativo.
  • Mettono a disposizione dell’attivitá degli spazi adeguati e ricercano con le Amministrazioni Comunali, un campo da gioco in erba o in sintetico per gli allenamenti e/o partite.
  • Segnalano gli studenti più interessati a continuare l’attivitá sportiva di rugby.
Tutti gli studenti che si iscrivono al Gruppo Sportivo Scolastico dovrebbero avere l’obbligo di frequenza.